logo

Partners di progetto

logo Cosvifor Srl

Il Consorzio Sviluppo e Formazione è una società di servizi nata nel 1992 raggruppando oltre 200 PMI. Il consorzio venne costituito al fine di progettare ed erogare la formazione attraverso l'utilizzo dei finanziamenti pubblici ai propri consorziati. Nel 1996 Cosvifor diviene una società a responsabilità limitata abbandonando la sua forma consortile in quanto non più necessaria per sviluppare le attività formative finanziate.

L'aver sviluppato particolari competenze nelle materie didattiche legate all'IT porta, dal 1996 al 2006, Cosvifor ad ampliare la propria offerta offrendo anche servizi di sviluppo e di assistenza sistemistica. Nel corso degli anni Cosvifor partecipa a diversi progetti finanziati, direttamente o attraverso altre aziende del gruppo, apportando le sue competenze informatiche. Nel 2008 Cosvifor decide di realizzare un sostanziale cambiamento dedicandosi al mercato privato fornendo servizi e prodotti di formazione e informazione a distanza. Certificata ISO 9001:2008 nel settore EA 37 (Formazione) sin dal 1999, nel corso del 2008 ha ottenuto la certificazione anche nel settore EA 33 ( Soluzioni eLearning Applicazioni software Portali Web).

Cosvifor è accreditata presso la Regione Piemonte per la formazione FAD e per la formazione tradizionale e realizza i propri servizi analizzando il fabbisogno formativo e informativo dei clienti per progettare ed erogare corsi ad specifici. Inoltre produce corsi elearning rivolti a professionisti e finalizzati alla certificazione delle competenze su materie specialistiche. Cosvifor traduce l'esperienza maturata nella gestione della rendicontazione di fondi destinati alla formazione, o al mondo del volontariato, in soluzioni informatiche atte guidare, semplificare, integrare il lavoro di coloro che operano nel settore. Progetta e realizza applicazioni destinate al mobile per la divulgazione della formazione e dell’informazione attraverso l’interazione con l’utente finale e basata sugli strumenti maggiormente utilizzati: tablet e smartphone.

logo ePublic Srl

ePublic s.r.l. è una realtà nata nel 2003 dall'esperienza maturata dai suoi componenti nell'ambito dell'Information Technology.

ePublic oggi, dopo oltre un decennio di attività, è un'azienda in continua crescita e rappresenta uno dei principali protagonisti nazionali nel campo dei servizi web rivolti alla Pubblica Amministrazione.

Il core business di ePublic è la progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione di Siti Web per gli Enti Pubblici, quali: Comuni; Unioni di Comuni; Comunità montane e collinari; Consorzi di servizi; Enti sanitari ed assistenziali; Enti Pubblici in genere.

ePublic è una struttura dinamica composta da un Team di persone con esperienze e competenze specialistiche che, con l'apporto di sinergie con altri partner del settore, garantisce un servizio altamente efficace ed innovativo.

La mission aziendale di ePublic è sviluppare soluzioni avanzate ed integrate principalmente per gli enti pubblici. Grazie alle soluzioni fornite da ePublic molti enti, dislocati su tutta Italia, hanno migliorato il dialogo con il proprio pubblico ed hanno valorizzato il territorio e le iniziative locali attraverso percorsi, mappe, approfondimenti, schede, webcam.

logo Nexa

Il Centro Nexa su Internet e Società (Politecnico di Torino, Dipartimento di Automatica e Informatica) nasce dalle attività di un gruppo di lavoro multidisciplinare – tecnico, giuridico ed economico – formatosi a Torino nel 2003 e che da allora ha ideato, progettato e realizzato diverse iniziative, tra cui: Creative Commons Italia (2003presente), CyberLaw Torino (2004), Harvard Internet Law Program Torino (2005), SeLiLi il servizio di consulenza legale gratuita sulle licenze aperte per creativi e programmatori (2006presente), COMMUNIA, la rete tematica europea costituita da 50 partner sul pubblico dominio digitale (20072011) e LAPSI, la rete tematica europea dedicata agli aspetti legali delle informazioni del settore pubblico (20102012).

Il Centro Nexa ha inoltre svolto un ruolo chiave nel lancio, nel maggio 2010, di uno dei primi portali di dati pubblici in Europa, http://dati.piemonte.it